Filatelia Numismatica Quatttrobaj
www.quattrobaj.com                   
     |    |    |    |  
 > Home  > Articoli  > Articoli Monete  > Leggi gli articoli  > Articolo Utenti: 1699  26/09/2017, 00:07  
 

   Ricerca avanzata
  Categorie Articoli
 Monete
  Numismatica (1)
  Romane (1)
  Savoia (9)
  Vittorio Emanuele III (1)
  Repubblica Italiana (2)

  Categorie Articoli
 Leggi gli articoli
 Archivio
 Report


LEGGI ARTICOLO

Umberto II
Conte di Moriana di Savoia e marchese in Italia 1070 - 1103

La Storia

Umberto II

Umberto II detto il rinforzato nasce nel 1070 da Amedeo II e da giovanna di Ginevra. Nel 1080 a soli 10 anni succede al padre, sotto la tutela della madre, come conte di Moriana. Dopo la morte della nonna, marchesa Adelaide di Susa avvenuta nel 1091, nel suo regno nascono dispute sulla leggimità della sua successione. Durante gli anni che seguono alcuni comuni approfittando del disordine in cui versa il regno, si proclamano liberi. Tra questi Asti, nel 1098 e Chieri nel 1100. Nel 1097 conquista il castello di Briancon, grazie ad una lega stipulata con il Marchese di Bonifacio del Vasto e con l’aiuto dei liberi Comuni, consolida il suo dominio sulle valli del Susa dove aprì una zecca e su Aosta e si disse conte e marchese. Sposò Gisella di Borgogna sorella del Papa Callisto III. Ebbe sette figli Adelaide che sposò Luigi VI il Grosso re di Francia, Amedeo III suo sucessore. Guglielmo vescovo di Liegi, Umberto, Guy abate e canonico, Renaud priore di un’abbazia e Agnese che sposò un Borbone. Muore nel novembre del 1103 a Moutiers dove è sepolto.



Le zecche e le monete:

Di Umberto II si conosce la tipologia monetaria battuta a suo nome nella zecca di Susa: Denaro e Obolo. A tal riguardo, manca, purtroppo, la documentazione scritta che riporti le caratteristiche. Pochissimi documenti, tutti contratti economici, sono la testimonianza del corso effettivo delle sue monete. Anche nei documenti notarili riguardanti donazioni, pagamenti, penalità, ecc., la moneta indicata risulta essere di "buoni Denari d'Argento". Il denaro di Umberto II, nell'arco della sua battitura, oltre allo stile più o meno rozzo delle lettere delle leggende, venne prodotto con variazioni sostanziali nei raggi della stella al rovescio, che in alcuni tipi risulta a 8 punte a 6 in alcuni a 4 e in un rarissimo tipo, la stella è sostituita da un piccolo fiore o rosetta a 8 petali. Esistono anche esemplari in rame puro, questi potrebbero essere falsi d'epoca, più che denari battuti in rame e poi sbiancati per apparire in argento.

Denaro Secusino

DIRITTO:

+ VMBERTUS

croce piana con globetto nel

1° e 2° quarto

Denaro - diritto Denaro - rovescio

ROVESCIO:

+ SECVSIA

stella con 6 punte(var.)

e due bisanti in sbarra.

Rarità: R

Zecca: Susa

Metallo: Argento

Diametro: 18/20 mm

Peso: 0,80/1,15 gr.

 


Obolo

 

Considerato il peso degli esemplari, in buona conservazione, sorge il dubbio se il valore effettivo dell'Obolo al tempo di Umberto II, sia di 1/2 Denaro o di 1/3 di Denaro Secusino.

DIRITTO:

+ VMBERTVS

croce piana con globetto

nel 1° e 2° quarto e

cuneo nel 4°

Obolo - diritto Obolo - rovescio

ROVESCIO:

+ SECVSIA

stella con 6 punte

e due bisanti in sbarra

Rarità: R6

Zecca: Susa

Metallo: Argento

Diametro: 15/16 mm

Peso: 0,33/0,36 gr.

 


Riferimenti: Elio Biaggi (otto secoli di storia delle Monete Sabaude) vol. 1


Categoria: Monete
Sottocategoria: Savoia
Scritto da: Massimo R.
Inserito il: 19/03/2006

Stampa ... Versione per la stampa


 
Inizio pagina  

www.quattrobaj.com - sito di informazioni utili al collezionista numismatico e filatelico
Visitatori: 5687230