Filatelia Numismatica Quatttrobaj
www.quattrobaj.com                   
     |    |    |    |  
 > Home  > Articoli  > Articoli Monete  > Leggi gli articoli  > Articolo Utenti: 101  20/05/2022, 19:10  
 

   Ricerca avanzata
  Categorie Articoli
 Monete
  Numismatica (1)
  Romane (1)
  Savoia (9)
  Vittorio Emanuele III (1)
  Repubblica Italiana (2)

  Categorie Articoli
 Leggi gli articoli
 Archivio
 Report


LEGGI ARTICOLO

Pietro I
Conte di Savoia e Magravio di Torino 1060 - 1078

La Storia

Pietro I

Figlio di Oddone e di Adelaide di Susa, la sua nascita si presume fra l’anno 1048-1050. Prima di succedere al padre nel 1060 sposa Agnese di Poitiers, figlia gi Guglielmo IV duca di Equitania. Dal loro matrimonio nacque una figlia che andò in sposa a Federico di Montbeliard, per breve periodo magravio di Torino. Durante il suo governo, Pietro I, dovette sostenere guerre contro gli astigiani e il loro vescovo, contro l'abate di San Michele della Chiusa e quello di Fruttuaria, contro i partigiani di Papa Gregorio VII. Nel Vallese, riebbe in restituzione dal vescovo di Sion il contado di Moerel, già in possesso del suo casato.  Nel 1066 fece sposare la sorella Berta con l’Imperatore Enrico IV. Quando l’Imperatore dovette recarsi a Canossa, nel 1076 il passaggio delle Alpi fu un affare redditizio per il Signore delle vie di Francia: in cambio ebbe il Chiablese, regione che va da Vevey a Martigny, le vie di comunicazione più importanti dell’occidente medioevale, indispensabili agli spostamenti imperiali verso l’Italia. Regnò con suo fratello Amedeo II fino al 1078 anno della sua morte. I monaci di San Michele della Chiusa ritennero la sua morte una vendetta divina dovuta alle violenze che il conte usò verso di loro, complice Cuniberto, vescovo di Torino.



Le zecche e le monete:

Denaro Secusino

Di Pietro marchese in Italia si conoscono pochissime esemplari del denaro in argento che probabilmente venne battuto nel palazzo di Susa. Queste rarissime monete risultano di grande interesse per la storia numismatica sabauda. Infatti il marchese Pietro, in seguito alla solenne promessa fatta dalla madre Adelaide a Lodegario, arcivescovo di Vienne, di non permettere la battitura di moneta di tipo "Viennese", buona o falsa, aprì, nelle terre della Marca fuori dalla Moriana, la zecca di Susa. Contemporaneamente, chiuse l'attività nella zecca di St. Jean de Maurienne, forse aperta dal padre Oddone, in alternativa a quella di Aiguebelle, la quale aveva creato un contenzioso con l'arcivescovo di Vienne. Sicuro, quindi della sua autorità nel territorio della sua Marca, Pietro I fece battere la prima moneta improntata al suo nome, PIETRVS MARCHIO, e a quello della città in cui la zecca aveva sede SECVSIA, 

DIRITTO:

+ PETRVS MR)

testa imberbe, a sinistra.



Denaro - diritto Denaro - rovescio

ROVESCIO:

+ SEVSIEVR

croce patente, accantonata  da 4 stelle a 5 punte..


Rarità: R9

Zecca: Susa

Metallo: Argento

Diametro: 18 mm

Peso: 1,18 gr.




Riferimenti: Elio Biaggi (otto secoli di storia delle Monete Sabaude) vol. 1


Categoria: Monete
Sottocategoria: Savoia
Scritto da: Massimo R.
Inserito il: 16/02/2006

Stampa ... Versione per la stampa


 
Inizio pagina  

www.quattrobaj.com - sito di informazioni utili al collezionista numismatico e filatelico
Visitatori: 8742763